menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scomparso con i soldi del portavalori: arrestato per peculato

E' stato arrestato con l'accusa di peculato, Aniello Pastore il vigilante scappato mercoledì scorso con 900mila euro, e costituitosi oggi ai carabinieri di Castello di Cisterna. Debiti e problemi familiari alla base del gesto

Aniello Pastore, il vigilante di cui si erano perse le tracce mercoledì scorso e che si è costituito alla giustizia, è stato arrestato con l'accusa di peculato.
Pastore ha confessato il furto al colonnello Fabio Cagnazzo, ma non ha ancora fatto recuperare la refurtiva. Al momento i soldi non sono ancora stati ritrovati. Pastore ha riferito che i soldi li ha nascosti vicino all'autostrada A3, nella zona di Nocera Inferiore (Salerno) ma quando i carabinieri sono andati sul posto non hanno trovato nulla. Le indagini dei militari sono tese a verificare la veridicità del suo racconto. L'uomo aveva compiuto il suo gesto dopo aver litigato con la moglie. Problemi familiari, insieme con i debiti che lo assillavano, sarebbero stati i motivi alla base del suo gesto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento