Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Fucilata a 9 anni per rappresaglia: la storia di Angela Romano

Il ricordo del Real Circolo Francesco II di Borbone

"Noi del Real Circolo Francesco II di Borbone, ricordiamo in questi giorni la figura innocente di Angela Romano, una bimba di appena 9 anni fucilata per rappresaglia dai piemontesi a Castellammare del Golfo il primo gennaio del 1862. In quel tempo da poco si era passati dalla paternalistica monarchia dei Borbone ad un regno fortemente repressivo, che non aveva dato esecuzione alle promesse e illusioni portate da Garibaldi e i suoi "mille" con l’unità d’Italia, di riforme e libertà, ma aveva mantenuto i privilegi delle stesse classi e la stessa aristocrazia terriera. Un vero e proprio braccio di ferro si instaurò da subito, dopo la partenza delle ultime truppe borboniche, con la caduta della Invicta piazzaforte di Messina nel marzo del 1861, tra gli occupanti manu militari dell'Isola, che intendevano colonizzarla e chi invece si illudeva di essere "liberato" dal giogo dei latifondisti. Una lotta che aveva portato, nel 1860, alcuni siciliani a unirsi ai garibaldini. La rivolta fu promossa dalla popolazione esasperata dalle vessazioni, tra loro soprattutto i renitenti di leva, ecclesiastici espropriati, impiegati borbonici cacciati dai loro posti di lavoro, legittimisti, contadini", è il commento sulla vicenda della pagina Facebook "Real Circolo Francesco II Borbone".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fucilata a 9 anni per rappresaglia: la storia di Angela Romano
NapoliToday è in caricamento