rotate-mobile
Cronaca

Angela Celentano, il legale: "Le ricerche in Messico continuano"

Luigi Ferrandino: "Al momento gli investigatori mantengono un grande riserbo anche con noi ed è giusto che sia così, stanno lavorando. La famiglia Celentano ha grande fiducia"

Le ricerche continuano e la speranza resta. A pochi giorni dal Natale, la famiglia Celentano é con il fiato sospeso in attesa di avere notizie della loro Angela scomparsa, 16 anni fa, dal Monte Faito. Una speranza che si è riaccesa in particolare dopo che dal Messico, nel 2010, sono arrivate notizie di una ragazza, Celeste, che dice di essere Angela.

L'avvocato Luigi Ferrandino, si fa portavoce della famiglia e rilancia l'appello di mamma Maria e papà Catello: "Angela, se puoi e vuoi mettiti in contatto con noi". Sul caso lavorano la Procura di Torre Annunziata, l'Interpol, i carabinieri del comando provinciale di Napoli ai quali sono stati affidati tutti i fascicoli di 16 anni di storia per riesaminarli nuovamente.

"Al momento gli investigatori mantengono un grande riserbo anche con noi - dice il legale Ferrandino - ed è giusto che sia così, stanno lavorando. La famiglia Celentano ha grande fiducia nel lavoro degli investigatori".


"Secondo quanto a noi risulta, la pista messicana e le ricerche tra Cancun e Acapulco continuano - aggiunge l'avvocato - quello che a noi non risulta é una pista che porterebbe in Spagna e che secondo alcuni avrebbe comportato l'apertura di una rogatoria internazionale. Sarebbero arrivate da lì alcune mail, ma è una pista che a noi non risulta affatto". (Ansa)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Angela Celentano, il legale: "Le ricerche in Messico continuano"

NapoliToday è in caricamento