rotate-mobile
Cronaca Vico equense

Angela Celentano, la pista sudamericana riaccende la speranza: "Il papà adottivo della ragazza ha avuto rapporti con la Campania"

Una giovane donna che lavora nel mondo della moda potrebbe essere la bambina scomparsa sul Monte Faito nel 1996. Parla l'avvocato Ferrandino, legale della famiglia Celentano

Una giovane donna che lavora nel mondo della moda potrebbe essere Angela Celentano, la bimba di Vico Equense scomparsa nel nulla sul Monte Faito nell'estate del 1996. Una pista sudamericana ha riacceso la speranza dei genitori Catello e Maria.

"Siamo riusciti ad acquisire delle immagini, delle fotografie ed è stato emozionante quello che ha detto Maria, quando ha visto questa fotografia, perchè ha pianto e ha detto: 'Questa è mia figlia'. Inoltre una delle due figlie dei signori Celentano, guardando la foto ha detto: 'Mamma, questa sembro io'", spiega l'avvocato Luigi Ferrandino, legale della famiglia Celentano, ai microfoni del Tgr Rai Campania.

Dopo una segnalazione, le ricerche hanno portato ad una giovane sudamericana: "La storia di questa ragazza, la storia di questa famiglia, il fatto che il papà adottivo abbia avuto rapporti con la Campania e sembrerebbe anche con la zona circostante Vico Equense, è un elemento per noi molto importante", prosegue il legale della famiglia Celentano.

L'avvocato Ferrandino è riuscito a procurarsi campioni del dna attraverso un suo collaboratore che in un paese del nord-Europa ha incontrato la giovane donna per motivi di lavoro: "Una volta ottenuto il profilo genetico, lo consegnerò al generale Garofano, che è il consulente di fiducia della famiglia Celentano, il quale provvederà poi a confrontare i profili genetici di Maria e Catello per verificare se c'è una corrispondenza. Noi ci auguriamo che ci sia corrispondenza". 

Intanto sono ancora aperte indagini sulla pista turca, ma la scientifica ha già escluso la compatibilità con la ragazza avvistata su un'isolotto locale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Angela Celentano, la pista sudamericana riaccende la speranza: "Il papà adottivo della ragazza ha avuto rapporti con la Campania"

NapoliToday è in caricamento