Angela Celentano e la pista messicana: riparte la caccia su Facebook

Gli inquirenti italiani hanno chiesto una rogatoria al social network per scoprire chi si nasconde davvero dietro il fantomatico profilo di Celeste Ruiz. Il caso passerà all'Interpol e alla polizia di Acapulco

Si riapre la pista messicana sul caso di Angela Celentano, la bambina scomparsa nel nulla 16 anni fa dal Monte Faito in provincia di Napoli, durante una scampagnata. I genitori di Angela, Maria e Catello Celentano, un mese fa raccontarono in tv la storia delle email e di una foto inviate loro dal Messico: una ragazza diceva di chiamarsi Celeste, rivelava di essersi riconosciuta nella foto e nella storia della piccola Angela e di esser stata adottata in Messico. "Sono io Angela", avrebbe detto la giovane. E i genitori di Angela avevano giudicato "verosimile" quella pista che conduce in America. Riguardo alla foto, paragonata con quella di Angela, "molti i punti di contatto".

Dagli inquirenti italiani che lavorano sulla vicenda da anni, arriva la notizia di una richiesta di rogatoria internazionale a Facebook per cercare di capire chi è stato a far riaprire il caso della scomparsa. La pista messicana, dunque, dopo i dubbi dei giorni scorsi, non è chiusa del tutto.

ANGELA CELENTANO: ECCO LA FOTO DELLA RAGAZZA IN MESSICO


Bisogna in effetti capire chi si nasconde dietro il profilo Facebook di Celeste Ruiz. Gli investigatori avevano rintracciato il computer da cui erano partiti i contatti giungendo presso la casa di Cristino Ruiz (dove era collegato il pc), ma l'indagine ha inizialmente portato a un nulla di fatto: l'uomo infatti aveva negato di essere stato lui (o la figlia) ad inviare la mail. Ma le somiglianze tra le foto inviate dal Messico e Angela, riscontrate più volte dai genitori, non fanno mollare la pista.

Ecco perché il pm Lello Marino ha chiesto ora una rogatoria al social network: sembra questa l'ultima strada per risalire alla certa identità di Celeste Ruiz, colei che dice di essere Angela, ma che non vuole essere rintracciata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Vietato uscire a Natale e a Capodanno fuori dal comune: "Non sarà possibile raggiungere i nonni"

  • Revenge porn, arrestato un 43enne. Diffusi sui social video intimi con la moglie

  • Sindrome di Kawasaki (o simil Kawasaki): 5 i casi a Napoli

  • Le migliori dieci canzoni su Diego Armando Maradona: la classifica

  • Scossa di terremoto nella zona flegrea: l'evento sismico avvertito dalla popolazione

Torna su
NapoliToday è in caricamento