menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, l'idea dell'Asl Napoli 1: richiamare in servizio gli anestesisti in pensione

Favorevole anche il presidente dell'Ordine dei medici di Napoli Silvestro Scotti: "nelle terapie intensive dei reparti non Covid per liberare i colleghi più giovani per la lotta al virus"

"Gli anestesisti in pensione potrebbero essere utili in attività accessorie, nelle terapie intensive dei reparti non covid per liberare i colleghi più giovani per la lotta al virus. Io non ho gli elenchi ma mi associo all'appello del direttore Verdoliva e ricordo che anche il Prefetto di Napoli potrebbe richiamarli in servizio". Silvestro Scotti, presidente dell'ordine dei medici di Napoli, commenta così l'iniziativa dell'Asl Napoli 1 di richiamare in servizio gli anestesisti in pensione per la lotta al covid.

"Non credo che possano lavorare direttamente sul covid - spiega Scotti - per età e patologie che possono avere in atto. Ma mi associo al richiamo al dovere deontologico". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione giovedì 21 gennaio 2021

Attualità

Gomorra 5, la stagione conclusiva è alle porte: anticipazioni puntate

social

E' in Campania "zona gialla" che si tradisce di più: i dati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento