rotate-mobile
Cronaca Pianura / Via Vicinale Pignatiello

Cadavere in campagna a Pianura, potrebbe essere Andrea Covelli

Il 27enne pianurese è scomparso dal 29 giugno, ed i genitori avevano chiesto gli venisse restituito "vivo o morto"

In via Pignatiello, a Pianura, è stato trovato questa sera il corpo senza vita di un uomo. Si tratta di una zona di campagna.
L'identifcazione del cadavere è ancora in corso, ma secondo quanto si è appreso potrebbe essere quello di Andrea Covelli, il ragazzo di 27 anni di cui si sono perse le tracce lo scorso 29 giugno e la cui scomparsa era stata denunciata dai familiari anche con diversi blocchi stradali.

Sul cadavere sono state riscontrate ferite riconducibili a colpi di arma da fuoco. Sulla vicenda indaga la Squadra Mobile della Questura di Napoli e gli agenti del commissariato Pianura.

La telefonata anonima ai familiari

"Gli è successo qualcosa, altrimenti sarebbe tornato". Così ieri ai nostri microfoni Rosaria, la madre di Andrea Covelli. "Abbiamo ricevuto una telefonata anonima - ci aveva spiegato la donna - ci diceva di cercare sulla selva e nient'altro. Mio marito pensa che sia in qualche scantinato. Lo rivogliamo con noi, la polizia deve cercarlo". La famiglia aveva chiesto di ricorrere all'unità cinofila e agli elicotteri. Rosaria aveva ripercorso l'aggressione che il figlio avrebbe subito a Soccavo prima di essere prelevato con la forza: "Mi hanno detto che stava guardando il telefonino, sono arrivati in due, prima gli hanno tolto il cellulare e poi lo hanno messo in una macchina per portarlo via. Andrea non aveva amicizie sbagliate. Questi sono ragazzi che si drogano e vogliono fare i prepotenti con chi è più giovane".

“Lo voglio a casa, vivo o morto”

Le dichiarazioni dei familiari rilasciate poco la scomparsa già gettavano pesanti ombre sulla vicenda. “Devono fare queste cose con i loro pari, non con i bravi ragazzi. Vogliamo Andrea a casa, vivo o morto”, ha detto sua madre in uno degli appelli social comparsi online. Lei, R.V., è la sorella di un uomo ucciso a Fuorigrotta venti anni fa in un'esecuzione camorristica.

L'avvertimento e le indagini

Secondo alcune testimonianze, nella zona di via Evangelista Torricelli a Pianura qualcosa era nell'aria, nei giorni scorsi. Inviti a non uscire, voci di una famiglia “che avrebbe presto pianto”. Intanto la polizia indaga: sta visionando le immagini delle telecamere di videosorveglianza tra via Epomeo e la zona di Pianura. Secondo quanto sta in queste ore emergendo pare conoscesse le persone con cui si è poi diretto verso Pianura.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere in campagna a Pianura, potrebbe essere Andrea Covelli

NapoliToday è in caricamento