menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ambulatorio medico clandestino gestito da una cinese: la scoperta

Irruzione dei carabinieri a Terzigno: una donna distesa sul lettino con la flebo appesa al braccio, medicinali italiani e cinesi, pessime condizioni igienico sanitarie

A Terzigno i carabinieri della stazione locale insieme a colleghi del Nas hanno scoperto un ambulatorio medico clandestino gestito da una donna 38enne di nazionalità cinese, allestito in pessime condizioni igienico sanitarie in una abitazione privata.

Nele stanze, medicinali italiani e cinesi, lettini di fortuna, attrezzature mediche di ogni sorta lasciate sul pavimento, tra cui apparecchi per elettrocardiogramma, per la pressione, per la somministrazione di flebo, nonché attrezzi chirurgici, centinaia di farmaci, materiale medico vario e molto altro.

GUARDA IL VIDEO

La donna è stata denunciata per esercizio abusivo della professione medica, gestione di ambulatorio medico senza autorizzazione sanitaria, immissione sul territorio nazionale di farmaci senza autorizzazione. Inoltre, al momento dell’irruzione, è stata trovata una giovane ‘ricoverata’ su una sdraio, alla quale si stava somministrando una flebo con un pesante farmaco antibiotico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento