rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca

Minacce tra ambulanze private, l'appello di Nessuno tocchi Ippocrate

L'associazione denuncia un nuovo episodio di violenza, questa volta all'esterno del Cardarelli

Ancora violenza tra società di ambulanze private non appartenenti al 118. È la nuova denuncia dell'associazione Nessuno tocchi Ippocrate, affidata ai social network.

"Questi mezzi sostano solitamente fuori gli ospedali in attesa di un trasporto privato da ospedale a casa - spiega l'associazione - Ci giunge notizia che adesso, fuori al Cardarelli di Napoli, un equipaggio di una ambulanza ha ricevuto minacce e pugni vicino al mezzo di soccorso. Il motivo è lo sempre lo stesso: 'Questa zona è nostra! Devi andare via!'. "Stessa dinamica accaduta pochi giorni fa all’Ospedale del Mare perpetrata dagli stessi protagonisti. Naturalmente l’equipaggio non ci ha pensato due volte ed è scappato mettendosi al sicuro. L’autista aggredito nei giorni scorsi all’Ospedale del Mare ha consegnato la divisa al suo datore di lavoro rassegnando le dimissioni".

"Il nostro appello va al direttore della Asl Napoli 1 Ing. Ciro Verdoliva ed al Direttore del Cardarelli Dott. Antonio D’Amore: “Impedite la sosta di queste persone fuori gli ospedali!”".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce tra ambulanze private, l'appello di Nessuno tocchi Ippocrate

NapoliToday è in caricamento