Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Ambulanze ferme, i sindacati: "Mancano dispositivi di sicurezza per il personale"

Solo 3 ambulanze possono effettuare interventi. Le altre 10 sono rimaste ferme a causa della mancanza dei dispositivi di sicurezza del personale

A lanciare l'allarme è la Cisl Fp Campania e Napoli, con i rispettivi segretari Lorenzo Medici e Luigi D'Emilio: "Ieri notte e stamattina  - spiegano - ambulanze del 118 si sono fermate a causa della mancanza di dispositivi protezione individuale. A Napoli centro, su 13 soltanto 3 sono riuscite ad uscire e fare interventi sul territorio".

"In queste ultime ore, mentre i centralini delle sale operative continuano a squillare incessantemente - vanno avanti Medici e D'Emilio - le ambulanze restano impossibilitate ad effettuare i soccorsi per i casi di Covid-19 e per tutta la rete di emergenza ordinaria (infarti, ictus e tutte le altre patologie). Oltre al virus bisogna far fronte a tutte le altre patologie. Ma allo stato, solo 3 ambulanze possono effettuare interventi. Le altre 10 sono rimaste ferme a causa della mancanza dei dispositivi di sicurezza del personale".

"Occorre rifornire gli operatori del 118 soprattutto di tute di contenimento - concludono i sindacalisti - la cui assenza ha determinato il blocco. Mancano anche visori, guanti e mascherine adatte al loro lavoro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambulanze ferme, i sindacati: "Mancano dispositivi di sicurezza per il personale"

NapoliToday è in caricamento