Alleanza di Secondigliano: annullata ordinanza al genero di Bosti

Il tribunale del Riesame ha deciso di scarcerare Luca Esposito

Ancora un'ordinanza annullata nell'ambito dell'inchiesta che ha sgominato l'Alleanza di Secondigliano. Il tribunale del Riesame di Napoli ha annullato quella emessa a carico di Luca Esposito, genero di Patrizio Bosti. I giudici napoletani hanno annullato la custodia cautelare in carcere per il marito della figlia del boss dell'omonimo clan.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'accusa 

Esposito è accusato di associazione a delinquere di stampo mafioso ed era rimasto coinvolto nel blitz che portò all'emissione di 126 misure cautelari. L'annullamento dell'ordinanza di Esposito segue quella avvenuta a carico di Maria Licciardi, accusata di essere al vertice dell'omonima famiglia, e di Luigi Di Martino, ritenuto il collegamento del clan Contini con i Cesarano di Castellammare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Scossa di terremoto nella notte: preoccupazione nell'area flegrea

Torna su
NapoliToday è in caricamento