Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Più chili, più morti: allarme medici Federico II, chi è obeso rischia il cancro

Uno studio Usa e dati italiani legano l'obesità ad una maggiore possibilità di contrarre mali incurabili. Il consiglio: "Stile di vita salutare e rinuncia al fumo per ridurre il rischio"

Cibo

L'obesità non è solo un problema estetico, ma anche di salute. E da recenti studi Usa emergono dati ancora più preoccupanti di quanto non si sapesse già: il 14% delle morti per cancro nell'uomo e il 20% nelle donne sono attribuibili, infatti, proprio al peso eccessivo.
“Recenti dati epidemiologici italiani - spiega Dario Giugliano, ordinario di endocrinologia e malattie del metabolismo della seconda Università degli Studi di Napoli - indicano un'associazione tra la presenza di sindrome metabolica e aumento del rischio di cancro colonrettale in entrambi i sessi, cancro della mammella in postmenopausa, endometrio per le donne e fegato negli uomini”

In Italia i tumori sono la seconda causa di morte, il 30%, dopo le malattie cardio-circolatorie. Nel 2012 ci sono stati oltre 364mila nuovi casi di cancro, che provocheranno 175mila decessi. E a rischiare di più di ammalarsi sono proprio i pazienti con sindrome metabolica.
L'allarme degli endocrinologi della società scientifica Sie, riuniti a Padova per il loro congresso, è perentorio: “Promuovere uno stile di vita salutare, che tenga nel debito conto una corretta alimentazione, attività fisica e rinunciare al fumo. Queste semplici regole ridurrebbero non solo la sindrome metabolica nella popolazione, ma attenuerebbero anche il rischio di ammalarsi di cancro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più chili, più morti: allarme medici Federico II, chi è obeso rischia il cancro

NapoliToday è in caricamento