Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Porto / Piazza Municipio

Estate rock al Maschio Angioino, il Pdl: "Alcol nel castello"

Interrogazione del consigliere Mansueto: "Come sono entrate le bevande alcoliche? C'era una buvette autorizzata?". La replica dell'assessore Di Nocera: "Ricostruiremo la vicenda"

Maschio Angioino a tutto rock e non solo. Sotto accusa, la rassegna "Estate a Napoli 2012. Un mare di idee in città" promossa dal Comune. Concerti di notte e un mare di bottiglie la mattina dopo da raccogliere, scrive Alessio Gemma sulle pagine della Repubblica.

Scoppia la polemica del Pdl: "Con la giunta de Magistris si balla il rock nei monumenti". Musica ad alto volume, bevande alcoliche introdotte nel castello e il cortile cosparso di immondizia. I primi a protestare sono due dirigenti di Palazzo San Giacomo che informano l'assessore alla Cultura Antonella Di Nocera. E la scia di polemiche finisce in una interrogazione a firma del consigliere Pdl, Marco Mansueto: "Come sono entrate le bevande alcoliche? C'era una buvette autorizzata? Le onde assordanti possono lesionare gli ambienti architettonici. Esiste una perizia degli organizzatori sull'impatto acustico? Mi chiedo pure se ci sono permessi e pareri della Soprintendenza. Con questo sindaco sono cambiate le scelte culturali".

La replica dell'assessore Di Nocera: "Sono stata informata delle lamentele espresse dai dirigenti e so che gli stessi promoter hanno formalmente inviato una lettera di spiegazioni. I concerti rock non sono in contrasto con le sedi monumentali, se svolti secondo regolamento, ma tendono alla loro valorizzazione ampliando il pubblico di riferimento: soprattutto i giovani che spesso attraverso tali eventi vivono per la prima volta le bellezze architettoniche. Risponderemo in consiglio all'interrogazione dopo una opportuna ricostruzione della vicenda".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estate rock al Maschio Angioino, il Pdl: "Alcol nel castello"
NapoliToday è in caricamento