Cronaca

Il giudice Capuano resta in carcere: la decisione del Riesame

Confermata la misura cautelare ai danni del giudice di Ischia accusato di corruzione

Resta in carcere il giudice Alberto Capuano accusato di corruzione dalla procura di Roma nell'ambito dell'inchiesta che ha portato in carcere quattro persone e ai domiciliari un'altra. Confermata la misura cautelare ai suoi danni anche da parte della terza sezione del tribunale del Riesame di Roma. I magistrati capitolini hanno ritenuto fondate le esigenze cautelari evidenziate dal Gip nell'emissione dell'ordinanza di custodia cautelare emessa ai danni del giudice della sezione distaccata di Ischia.

Le motivazioni alla decisione del tribunale della Libertà verranno rese note tra 45 giorni. Il blitz che ha coinvolto la toga partenopea è datato 3 luglio scorso è ha coinvolto anche il consigliere municipale Antonio Di Dio, il pregiudicato Giuseppe Liccardo, ritenuto vicino al clan Mallardo, l'esperto informatico Valentino Cassino e l'avvocato Elio Bonaiuto. Al momento tutti gli indagati sono in carcere tranne il legale che è agli arresti domiciliari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il giudice Capuano resta in carcere: la decisione del Riesame

NapoliToday è in caricamento