Venerdì, 12 Luglio 2024
Cronaca

"No all'albero di Natale da 40 metri sul lungomare": l'appello degli intellettuali

Critiche per il maxi albero che sarà installato alla Rotonda Diaz

Dura presa di posizione di Italia Nostra contro l'albero di Natale di 40 metri che sarà installato dall'8 dicembre alla Rotonda Diaz.

Nel documento, sottoscritto da una serie di intellettuali napoletani (Gerardo Marotta, Aldo Masullo, Mirella Barracco, Tomaso Montanari, Paolo Isotta, Paolo Macry, Eduardo Cicelyn, Francesco Iannello, per citarne alcuni) si critica il soprintendente Garella per l'ok al progetto N'Albero del Comune di Napoli e si chiede all'amministrazione comunale di rinunciare alla maxi struttura sul Lungomare.

L'Albero di Natale dovrebbe essere formato da bar, sale per spettacoli e mostre, il tutto dislocato su tre piani.

Si inserisce nella polemica anche l'assessore Daniele, in una intervista a Cuozzo del Corriere del Mezzogiorno rivela: "Anche quest’anno il programma per Natale e Capodanno sarà ricchissimo. Napoli non è seconda a nessuno in tal senso". Riguardo l'appello sull'opportunità di avere il maxi albero sul lungomare spiega: "Se personalità di questo calibro, se maestri di questa città manifestano perplessità, da amministratore pubblico e uomo non posso che tenerne conto e dire: parliamone. Valutiamo se l’opera è inutile oppure vediamo se e come allestirne l’interno. Le idee di tutti sono sempre ben accette, figuriamoci quelle di personalità così. La conferenza dei servizi terminerà tra qualche giorno, tutto si può sempre considerare, migliorare, rivalutare, rivedere".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No all'albero di Natale da 40 metri sul lungomare": l'appello degli intellettuali
NapoliToday è in caricamento