Terzo agguato in poche ore nel Napoletano: 40enne ferito alla schiena

Con precedenti per droga stava percorrendo in sella al suo scooter via Bruno Buozzi quando è stato affiancato da qualcuno che gli ha sparato. Ieri è stato ucciso un 40enne a Giugliano, mentre un 34enne è stato gambizzato nella notte a Napoli

Giugliano, Napoli (corso Garibaldi): due fatti di sangue tra ieri sera e stanotte, con rispettivamente un 40enne ucciso ed un 34enne gambizzato, ai quali si aggiunge un terzo agguato, questo avvenuto all'1.30 della scorsa notte a San Giorgio a Cremano.

Ferito da diversi colpi d'arma da fuoco un uomo di 40 anni. Con precedenti per droga, e residente nel comune vesuviano, stava percorrendo in sella al suo scooter via Bruno Buozzi quando è stato affiancato da qualcuno che gli ha sparato.

Le altre persone o la singola persona gli ha esploso contro diversi colpi di arma da fuoco, due o tre dei quali - non è ancora chiaro - lo hanno raggiunto alla schiena.

A soccorrere il 40enne è stato suo fratello. Attualmente il ferito è ricoverato in terapia intensiva all'Ospedale del Mare, a Ponticelli. Indagano sulla vicenda agenti della squadra mobile e del commissariato di San Giorgio.

L'omicidio a Giugliano

Ieri, intorno alle 19.30, un 40enne era stato ucciso a colpi d'arma da fuoco a Giugliano. L'agguato è avvenuto in via Primo Maggio, nei pressi della villa comunale.

L'agguato non lontano da Corso Garibaldi

L'altro fatto di sangue è avvenuto in piazza Volturno, nei pressi di corso Garibaldi a Napoli, dove un 34enne pregiudicato - che si è scoperto fosse ai domiciliari - è stato gambizzato intorno alla mezzanotte da sconosciuti. Ad accompagnare il ferito all'ospedale San Giovanni Bosco è stato un suo amico. Per ricostruire la dinamica dell'accaduto sono al lavoro gli investigatori dell'Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Napoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Covid-19 e polmonite interstiziale, quando l’infezione colpisce i polmoni: l’intervista allo pneumologo

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

Torna su
NapoliToday è in caricamento