Il consigliere Borrelli: "Il sabato è il 'baby gang day': i genitori paghino per le colpe dei figli"

"Un autobus preso a sassate a Scampia, un'aggressione subita da dodicenni al centro storico: ora i genitori paghino per i danni dei figli". E' la proposta del consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli

“Il sabato, più degli altri giorni, si fa la conta dei danni, è il baby gang day. Un bus con i vetri in frantumi a Scampia colpito da due sassi che hanno rotto il vetro per fortuna senza ferire i passeggeri a bordo e al Centro storico un 12enne è stato minacciato da un gruppo di coetanei con un coltellino affinché consegnasse soldi e cellulare. Tre minorenni i denunciati che sono stati affidati ai genitori. Le famiglie risarciscano i danni, paghino le conseguenze delle scorribande dei loro figli. Allorquando appartenessero ad ambienti delinquenziali, i minori siano sottratti alle famiglie”. Lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi.

Centro storico, dodicenni aggrediti da baby gang

“Misure drastiche  per fermare questi delinquenti in erba. I genitori devono innanzi tutto rispondere direttamente dei danni procurati dai figli. In secondo luogo è oramai noto che molti di questi baby criminali appartengono a famiglie contigue o organiche a clan criminali. Ebbene dobbiamo stroncare la generazione di nuove leve della delinquenza”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco perché il tuo bucato non profuma

  • Tragedia nel centro commerciale, bambino di 5 anni resta mutilato

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Si chiamava Pietro e aveva solo 16 anni: è lui la vittima dell'incidente di Casoria

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

Torna su
NapoliToday è in caricamento