Aggressioni sanitari, la Croce Rossa: "Napoli maglia nera"

Nel rilanciare la sua campagna in favore dei soccorritori, la Cri sottolinea comunque "un'emergenza sociale che va da Nord a Sud"

"Un'emergenza sociale". È così che Francesco Rocca, presidente della Croce Rossa, definisce le aggressioni ai danni del personale del 118 che si stanno ripetendo con particolare frequenza a Napoli. "Con #NonSonoUnBersaglio abbiamo voluto lanciare un appello di civiltà e una svolta culturale", sottolinea a proposito della campagna che la Croce Rossa Italiana ha lanciato sulla questione.

"Soltanto nei giorni a cavallo tra il 2019 e il 2020 ci sono stati – sottolinea la Cri – aggressioni, furti e vandalizzazioni, se non distruzione, di ambulanze. E ancora, violenze fisiche e verbali, lancio di petardi, negli ospedali come nelle ambulanze, per strada, ovunque. Il tutto, ai danni di chi cerca di aiutarci, soccorrerci".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le contromisure: dal 15 gennaio telecamere sulle ambulanze

Non un fenomeno ma "un grave allarme sociale", che "va da Nord a Sud, con la maglia nera che spetta alla città di Napoli". "Non sono un bersaglio" è partita dal 2018, ed è stato avviato un Osservatorio per raccogliere le denunce dei volontari Cri: la media, spiega Francesco Rocca, è di 7 segnalazioni al mese". "Dai dati emerge anche che, nel 71,21% dei casi, si tratta di violenze perpetrate durante il trasporto sanitario – conclude il presidente della Croce Rossa – Esiste una norma, già votata in Senato contro la violenza ai camici bianchi. Ma serve un cambiamento culturale, affinché dall'allarme sociale non si passi a una vera e propria 'guerra'".

Il ministro Speranza: "Ora risposte dalla politica e non polemiche"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

  • Crollo a Pianura, operai sepolti sotto le macerie: due morti

  • "Questo assegno è coperto?": ma l'operatore di banca non sa che parla con il truffatore

Torna su
NapoliToday è in caricamento