rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

Aggredito nel cuore di Napoli il segretario regionale della Fim Cisl de Francesco

La Cisl Campania: "Ferma condanna contro questi atti vili"

Giuseppe de Francesco, segretario regionale della Fim Cisl, è stato aggredito questa mattina in strada a Napoli. A denunciare l'accaduto è stato lo stesso sindacato. 

"Stava venendo in sede, via Stretto a Sant'Anna alle Paludi, ho sentito delle urla, sono sceso in strada e ho visto che era stato aggredito Francesco - ha riferito all'Ansa Raffaele Apetino, segretario generale Fim Cisl Campania - . E' stato colpito alle spalle. Sembra che avesse il volto coperto, l'aggressore non ha detto nulla, né Francesco in questi giorni ha ricevuto minacce a quanto ne so. E' arrivata l'ambulanza per portarlo in ospedale. Abbiamo denunciato tutto alla polizia. E' un atto vile".

La solidarietà dell'amministrazione comunale di Napoli

“Ferma condanna per la vile aggressione avvenuta questa mattina ai danni del segretario regionale Fim Cisl Giuseppe de Francesco” è stata espressa, a nome di tutta l'amministrazione comunale di Napoli dall’assessora al lavoro Chiara Marciani.

“Si tratta di gesti inqualificabili che certamente non sposteranno di una virgola l’impegno del sindacato, ma possono soltanto rafforzare ulteriormente la tutela delle giuste rivendicazioni dei lavoratori da parte di quanti, come de Francesco, operano ogni giorno in difesa dei loro diritti e della loro sicurezza”, ha aggiunto l'assessora comunale.

Cisl Campania: "Ferma condanna contro questi atti vili"

"Condanniamo fermamente questi attacchi nei confronti di chi quotidianamente è impegnato per difendere il lavoro, la salute e la sicurezza attraverso le campagne vaccinali e la pace per quello che è il giudizio che la Cisl ha espresso in merito all' attacco russo in Ucraina". E' quanto afferma in una nota la segretaria della Cisl Campania Doriana Buonavita sull'aggressione subita questa mattina dal dirigente della Fim Cisl Campania Giuseppe de Francesco e sull'episodio vandalico presso la sede sindacale dell'Emilia Romagna.

"E' ovvio che le aggressioni strumentali e pretestuose come quella della sede Cisl in Emilia Rmagna e del dirigente della Fim Cisl Campania di questa mattina lasciano pensare ben altro. Queste vili intimidazioni ci fanno comprendere con rammarico e dolore quanto il mondo stia cambiando, quanto l'intolleranza e la tutela della libertà e della democrazia sia utilizzata da facinorosi   come stimolo per episodi violenti. Come Cisl esprimiamo grande solidarietà al nostro segretario nazionale Luigi Sbarra, alla Cisl Emilia Romagna e alla Fim della Campania. Siamo convinti che insieme traguarderemo anche questo momento", ha concluso la segretaria Buonavita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredito nel cuore di Napoli il segretario regionale della Fim Cisl de Francesco

NapoliToday è in caricamento