rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca

"Non voglio aspettare": oculista e infermiere aggrediti in ospedale

Un paziente si è scagliato contro il personale che non lo faceva passare davanti a tutti. E' accaduto al pronto soccorso del Vecchio Pellegrini di Napoli. A denunciarlo l'associazione "Nessuno tocchi Ippocrate"

Al pronto soccorso oculistico dell'ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli, oculista e infermiere brutalmente aggrediti da un paziente che si era rivolto a loro per una visita specialistica e non voleva aspettare. A segnalare l'aggressione avvenuta ieri, la numero 20 da inizio anno nell'Asl Napoli 1, è l'associazione Nessuno tocchi Ippocrate. "Non si fermano nemmeno dinanzi al drappello di polizia", commenta.

Anche in questo caso - evidenzia l'associazione in un post su Facebook - non era in ballo "nessuna 'vita da salvare'. La motivazione di tale gesto? Sempre quella della premura di essere visitati, ma nel caso di un pronto soccorso oculistico è più che altro una visita ambulatoriale! L’infermiere è dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso limitrofo facendosi refertare".

L'associazione auspica che "gli uomini (pardon l’unico agente presente) del drappello di polizia abbiano prontamente fermato l’aggressore e lo abbiano denunciato d’ufficio, come prevede la nuova legge". Sono 30 le aggressioni segnalate, fra Asl Napoli 1 e Napoli 2, nel 2023. (AdnKronos)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non voglio aspettare": oculista e infermiere aggrediti in ospedale

NapoliToday è in caricamento