menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cardarelli

Cardarelli

Continue aggressioni al Cardarelli: "Picchiare un medico è contro la Costituzione"

Il presidente dell'Ordine dei Medici: "Si sono susseguiti messaggi di solidarietà nei confronti dei colleghi brutalmente aggrediti. Mai come oggi la categoria deve affermare il proprio ruolo nella società civile"

In merito ai recenti fatti di cronaca che sono accaduti al Cardarelli, si è così espresso il presidente dell'Ordine dei Medici, Scotti: "Noto con piacere che in queste ore si sono susseguiti messaggi di solidarieta' nei confronti dei colleghi brutalmente aggrediti al Cardarelli mentre cercavano di svolgere il proprio lavoro. Mai come oggi la categoria deve affermare il proprio ruolo nella società civile, che non è quello di curare la struttura o l'organizzazione, ma curare i pazienti. 

Inoltre prosegue: "Picchiare un medico che sta cercando di curare il proprio paziente è un attentato alla Costituzione, una vera e propria aggressione a quell'articolo 32 che tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, tutela che si esplicita anche nella fragilita' del medico, che quando cura non si domanda se lo fa in strutture adeguatamente organizzate. Contro chi aggredisce un medico non ci sono ragioni o attenuanti che tengano. La carenza del personale, le attese a causa del sovraffollamento, nulla di tutto questo puo' rendere meno odiose queste aggressioni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento