Prende a calci e pugni i due anziani genitori, arrestato 32enne

L'uomo, ritenuto appartenente a un clan di Sant'Anastasia, ha picchiato i genitori. Anche in passato l'uomo aveva scatti d'ira ed era violento con i genitori

I carabinieri della stazione di Somma Vesuviana insieme a colleghi del nucleo radiomobile di Castello di Cisterna hanno arrestato un 32enne già noto alle forze dell'ordine e in atto sottoposto alla libertà vigilata, ritenuto vicino al clan Panico Perillo operante a Sant’Anastasia e comuni limitrofi.

I militari dell’arma lo hanno bloccato nei pressi della sua abitazione immediatamente dopo l’aggressione a calci e pugni ai genitori conviventi di 67 e 65 anni, entrambi pensionati. Le vittime sono state medicate al pronto soccorso dell’ospedale di Nola. i medici hanno loro refertato lesioni guaribili in 8 e 15 giorni. Anche nel recente passato l’uomo aveva posto in essere analoghe condotte violente e vessatorie. L’arrestato dopo le formalità di rito è stato tradotto nella casa circondariale di Poggioreale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

Torna su
NapoliToday è in caricamento