rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Torre del greco

"Ti ammazzo e poi mi uccido": dramma familiare a Torre del Greco

L'uomo, 53 anni, è stato arrestato. Decisiva la chiamata al 112 della figlia di 16 anni. Ad aprire la porta ai carabinieri una bimba di 10 anni, terrorizzata

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Torre del Greco hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia un 53enne del posto. Aveva appena aggredito e tentato di strangolare la moglie, minacciandola con un coltello da cucina. Una delle figlie -  16enne -  ha contattato il 112 e terrorizzata ha chiesto aiuto ai carabinieri.

Quando sono intervenuti, i militari hanno trovato sulla porta l’altra figlia, di 10 anni, che ha chiesto loro di entrare in fretta. In casa la donna tumefatta e l’aggressore in evidente stato di ebbrezza. Con i genitori c'era la sedicenne che aveva allertato la pattuglia.

Secondo quanto successivamente dichiarato dalla vittima, il 53enne le aveva puntato il coltello  minacciando di ammazzarla e dicendo che si sarebbe poi suicidato. Le vessazioni che subiva – denunciate oggi per la prima volta – andavano avanti da molto tempo. Finito in manette, l’uomo è stato tradotto al carcere di Poggioreale.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ti ammazzo e poi mi uccido": dramma familiare a Torre del Greco

NapoliToday è in caricamento