rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Cronaca

Controllora aggredita da un gruppo di persone: "Sono dei vichinghi"

Il racconto di una testimone

Un controllore donna è stata aggredita mentre chiedeva i biglietti ad un gruppo di persone. Il fatto è stato registrato su un treno della linea Baiano-Napoli. L'episodio è stato raccontato da una testimone che si è rivolta al deputato Francesco Emilio Borrelli. Di seguito il suo racconto.

“I controllori si sono avvicinati per chiedere i biglietti. In particolare è successo che un controllore (una donna) si è avvicinata per chiedere il biglietto ad una ragazzina che era in compagnia di un’altra ragazza, una bambina, un neonato nel passeggino e di un ragazzo probabilmente suo fidanzato.

Questi soggetti non solo erano senza biglietto, hanno incominciato a lamentarsi dicendo che non avevano mai visto i controllori insinuando che all’improvviso vogliono fare i paladini della giustizia. Qui già è iniziata una discussione tra loro poiché la ragazzina ha iniziato ad alterarsi, si è andata a peggiorare dopo che quest’ultima ha notato che i ragazzi fumavano nel treno.

Questi vichinghi non solo non hanno chiesto scusa ma hanno iniziato ad aggredire verbalmente la donna che giustamente stava facendo il suo lavoro. Mandando a quel paese l’educazione e il rispetto per una persona più grande, senza vergognarsi minimamente e dando il cattivo esempio ai bambini che erano con loro.

Quando i controllori sono scesi (se non erro a Casalnuovo), la ragazzina che ha aggredito verbalmente il controllore (alzandosi e urlando contro la donna a pochi centimetri dalla loro faccia) ha continuato a vantarsi delle risposte date alla donna fino a quando è scesa a Garibaldi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controllora aggredita da un gruppo di persone: "Sono dei vichinghi"

NapoliToday è in caricamento