rotate-mobile
L'aggressione / Melito di napoli

Aggredita la comandante dei vigili di Melito nel giorno della festa della donna

La denuncia arriva da parte del sindaco, Luciano Mottola

"Aggredita e minacciata di morte semplicemente perché stava facendo il proprio dovere. È quanto accaduto questa mattina a Melito ad Antonia Napolano, comandante della Polizia Locale, affrontata con violenza, insieme agli agenti che erano con lei, mentre erano intenti a sequestrare materiale da regalo per la festa della Donna, esposto sul marciapiede ed in strada, in barba alle più elementari regole del vivere civile".

La denuncia arriva con una nota dal sindaco di Melito di Napoli, Luciano Mottola. Sul posto sono poi giunti i carabinieri della Compagnia di Marano per dare ausilio alla Municipale e completare il sequestro. Dopo poco l'autrice delle minacce è stata rintracciata e identificata.

 "Un episodio raccapricciante, che ha avuto come protagoniste, sia positive che negative, due donne proprio l'otto marzo. Oggi dovremmo star qui a parlare di altro, ma ci tocca invece commentare una triste vicenda - ha continuato il sindaco Luciano Mottola -. Piena solidarietà alla comandante della Polizia Locale Antonia Napolano ed a tutti gli agenti, impegnati, come ogni giorno, semplicemente nel compiere il proprio dovere a tutela della legalità su un territorio per troppo tempo abbandonato a se stesso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredita la comandante dei vigili di Melito nel giorno della festa della donna

NapoliToday è in caricamento