rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Cronaca

Follia carceri: picchiato un agente ed una cella a fuoco

A Poggioreale un poliziotto è stato aggredito dopo una notifica. A Santa Maria Capua Vetere un detenuto ha dato fuoco alla sua cella

Due episodi in poche ore che danno il termometro esatto della situazione delle carceri in Campania. A denunciarlo è stato il Sappe, il Sindacato autonomo polizia penitenziaria, che ha raccontato gli ultimi due gravi episodi occorsi in due carceri campane. A Poggioreale, un agente è stato assalita da un detenuto che l'ha colpito con calci e pugni. L'agente era “colpevole” di avergli consegnato un nuovo provvedimento dell'autorità giudiziaria e si è trovato a subire la frustrazione del detenuto che lo ha colpito in maniera indiscriminata.

Nel carcere di Santa Maria Capua Vetere invece un altro detenuto, nella notte tra sabato e domenica ha dato fuoco alla sua cella, creando il panico. Durissimo il segretario campano, Emilio Fattorello, secondo cui «questi episodi "confermano che le carceri restano drammaticamente ad alta tensione e che sono balle quelle di parla di ritorno alla normalità».  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Follia carceri: picchiato un agente ed una cella a fuoco

NapoliToday è in caricamento