rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022

Calci, minacce e bottigliate al bus: non voleva mettere mascherina (VIDEO)

L'episodio è accaduto in via Stadera dopo che l'autista dell'Anm aveva chiesto a un passeggero di indossare i dispositivi di protezione: "Se non cammini ti sparo"

"Se non cammini ti sparo in mezzo agli occhi". Sono le parole pronunciate da un passeggero a bordo di un bus Anm rivolte all'autista. Il motivo dell'aggressione verbale sarebbe la richiesta, da parte del lavoratore, di indossare la mascherina.Una richiesta non presa bene dall'uomo che ha prima forzato la catena che distanzia l'autista dagli utenti, per poi prendere a calci il vetro di protezione. Non contento, una volta sceso ha raccolto una bottiglia e l'ha scagliata contro il parabrezza del mezzo, rimasto fermo per diversi minuti. Anche da fuori, il passeggero ha continuato a insultare il lavoratore dell'Anm e ha prendere a calci una delle porte, nonostante altri cittadini cercassero di farlo ragionare. Tutta la scena è stata ripresa dall'autista stesso con il suo cellulare. 

A segnalare la vicenda è stato Marco Sansore del Coordinamento regionale Usb-Lavoro privato: "Questa mattina, intorno alle 11.30, due persone, presumibilmente madre e figlio, sono salite senza mascherina sulla linea 151 mentre percorreva la corsia preferenziale di Via Stadera. Alla richiesta di indossarle, obbligatori per normativa, l'uomo ha cominciato ad inveire contro la cabina guida del conducente, fino a sputargli contro. La madre dell'uomo, probabilmente resasi conto della gravità del comportamento del figlio, lo convinceva a scendere dal mezzo; l'uomo, ormai letteralmente fuori controllo, una volta sceso dell'autobus, raccoglieva alcuni oggetti da terra, tra cui un paio di bottiglie di vetro, e le lanciava contro il parabrezza e la porta anteriore dell'autobus frantumandone i vetri, per poi darsi alla fuga. Evidentemente tutte le richieste disattese di supporto al personale viaggiante fatte dalla Usb all'azienda, dopo le molteplici aggressioni subite nel 2021 dal personale, continuano a dare a qualcuno l'impressione che si possa fare qualsiasi cosa di chi presta servizio in prima linea".

Sullo stesso argomento

Video popolari

Calci, minacce e bottigliate al bus: non voleva mettere mascherina (VIDEO)

NapoliToday è in caricamento