Ancora violenza immotivata: 16enne aggredito a Napoli finisce in ospedale

Ricoverato al Pellegrini ieri sera per la frattura del setto nasale, il ragazzo ha riferito di essere stato raggiunto da insulti prima e pugni poi nei pressi della stazione del Policlinico

(foto di repertorio)

Un 16enne napoletano sarebbe stato insultato e poi aggredito apparentemente senza motivo, ieri sera. La ricostruzione dell'ennesimo fatto di violenza gratuita getta nello sconforto tutti quelli che, a Napoli e in Italia in questi giorni, cercano di spiegarsi i motivi delle ripetute aggressioni dell'ultimo mese e trovare una via di uscita dalla spirale di violenza giovanile in cui la città sembra immersa. Da Arturo (che ieri ha parlato in diretta a La7, spiegando di non sapere se perdonare o no), a Gaetano. Ultimo caso ieri sera: un ragazzo di 16 anni è finito in ospedale, al Vecchio Pellegrini, per una frattura del setto nasale. Il giovane ha riferito alla Polizia di essere stato avvicinato ieri sera domenica 14 gennaio da un gruppo di coetanei nei pressi della metropolitana del Policlinico. Dagli insulti i giovani sono passati ai pugni e il ragazzo è finito a terra, prima di essere portato in ospedale dai genitori. La notizia è riportata da il Mattino. 

Ridotta la frattura, i medici hanno redatto un referto che parla di 30 giorni di prognosi. Sui fatti indaga la Polizia di Stato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Frecce tricolori a Napoli: le immagini spettacolari

Torna su
NapoliToday è in caricamento