rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca Ercolano

Ercolano, aggredisce il marito e poi si getta in mare

Prima ha aggredito il marito, poi si è gettata a mare ma è stata salvata dalla polizia. L'episodio è accaduto a mezzanotte in via Mare a Ercolano. La donna era in stato di ebbrezza

Una lite familiare poteva concludersi tragicamente, ma grazie all'allarme lanciato da alcuni residenti e all'intervento delle forze dell'ordine non ci sono state gravi conseguenze.
In via Mare a Ercolano una donna ha aggredito il marito e poi si è gettata in mare. La lite sembra sia nata per delle incomprensioni e la donna, originaria di Tula vicino a Mosca, era in evidente stato di ebbrezza.
Dopo aver placato gli animi, i due poliziotti hanno lasciato l'abitazione. Tutto sembrava finito quando, dopo pochi minuti, la centrale operativa della questura ha segnalato ai colleghi che la cittadina russa stava vagando lungo via Arturo Consiglio, con un coltello tra le mani diretta verso il mare.
Giunti sul posto, gli agenti hanno individuato la donna su uno scoglio impervio che, alla loro vista, si è gettata in acqua nuotando verso il largo. Mentre uno degli agenti illuminava con una torcia il lembo di mare in cui la donna stava annegando e avvisava il 118, l'altro si è tuffato e, con difficoltà, l'ha salvata. Sul posto è arrivato il personale del '118' per il trasporto all'ospedale 'Maresca' di Torre del Greco. La donna dopo un breve periodo di osservazione è stata dimessa per assenza di lesioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ercolano, aggredisce il marito e poi si getta in mare

NapoliToday è in caricamento