Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca Chiaia / Via Francesco Caracciolo

"Ci hanno accoltellati in 10 sul lungomare": ma la versione di due indiani non convince i carabinieri

Indagini in corso sulla presunta aggressione subita da due giovani venditori indiani. I carabinieri sospettano si tratti di una lite tra connazionali

Raccontano di essere stati accoltellati alla testa e alle spalle da alcuni italiani, un gruppo di circa dieci persone, che li avevano aggrediti sul lungomare partenopeo. È il racconto che la notte scorsa due cittadini indiani, di 32 e 27 anni, hanno riferito ai carabinieri della stazione di Napoli Chiaia.

L'episodio – che sarebbe accaduto poco prima delle 2 – è al vaglio degli inquirenti. I due indiani (che non hanno presentato comunque alcuna denuncia) sono stati medicati in ospedale, ma le ferite sarebbero state provocate secondo il referto medico da oggetti contundenti, forse vetri di bottiglie, e non da fendenti. La prognosi per i due è di sette giorni.

I militari visioneranno le immagini registrate dalle telecamere installate in zona. Secondo le prime indiscrezioni non si esclude che le ferite siano da ricondurre non ad un'aggressione a sfondo razziale, ma ad una lite per il posto dove posizionare le bancarelle.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ci hanno accoltellati in 10 sul lungomare": ma la versione di due indiani non convince i carabinieri

NapoliToday è in caricamento