rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Cronaca Ischia

Aggredita in un bar a calci e pugni: fermata la figlia

L'intervento dei carabinieri

I carabinieri della compagnia di Ischia sono intervenuti per un’aggressione avvenuta in un bar di via Iasolino: una donna, 50enne, era appena stata malmenata. Gli accertamenti dei militari hanno permesso di ricostruire l’intera vicenda.

La vittima più volte era stata maltrattata e aggredita dalla propria figlia 26enne tanto da denunciarla. I provvedimenti giudiziari nei confronti della 26enne sono arrivati ma questo non è bastato per limitarla. Prima la misura del divieto di avvicinamento alla parte offesa emessa dall’Autorità giudiziaria a metà novembre scorso, poi – il primo di gennaio – gli arresti domiciliari quale aggravamento della misura precedente.

La giovane però non si è arresa, e ieri sera l’ennesima aggressione. I Carabinieri di Ischia hanno trovato la 26enne in casa e l'hanno tratta in arresto: la donna, dopo aver picchiato sua madre, era tornata nell’abitazione dove stava scontando la pena.

Per la vittima, madre dell’arrestata, una diagnosi che parla di 10 giorni a causa dei pugni e dei calci subìti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredita in un bar a calci e pugni: fermata la figlia

NapoliToday è in caricamento