Giro di prostituzione: agente della penitenziaria assolto in appello

Nato a Napoli e residente a Scandicci, in primo grado era stato condannato a quattro anni e mezzo di reclusione a Firenze

Era stato condannato a 4 anni e mezzo di reclusione con l'accusa di essere coinvolto in un giro di prostituzione a Firenze, i giudici della Corte d'Appello lo hanno assolto per non aver commesso il fatto. Protagonista un agente della penitenziaria, nato a Napoli ma residente a Scandicci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo era accusato di essersi occupato dei permessi di soggiorno delle prostitute, ricevendo anche in cambio un pagamento a mò di stipendio. Fu arrestato nel dicembre del 2007 finendo ai domiciliari, poi la condanna e adesso l'appello che ha ribaltato il verdetto di primo grado

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

Torna su
NapoliToday è in caricamento