Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Viale Giovanni Amendola

Omicidio Iannelli: l'agguato non sarebbe legato al suo passato

Il 64enne ex componente di 'Prima Linea' è stato ucciso con 3 colpi di pistola nella mattinata di ieri in viale Amendola. La polizia segue tutte le piste, ma al momento il fatto non sembra legato al suo passato

Polizia, indagini

E' stato ucciso con tre colpi di pistola calibro 7,65, esplosi a distanza ravvicinata e molto probabilmente da una sola arma, Raffaele Iannelli, 64enne, che sul finire degli anni '70 e' stato legato a 'Prima Linea'.

L'omicidio è avvenuto nella tarda mattinata di ieri ad Afragola, in viale Amendola. L'uomo era a bordo della sua auto, una "Audi". Era sceso da poco da casa col suo cane. Stava attendendo la moglie con la quale avrebbe dovuto fare delle commissioni per poi rientrare per il pranzo.

Seconda una prima ricostruzione, il killer sarebbe arrivato probabilmente in moto e avvicinatosi alla vettura avrebbe fatto fuoco mentre il finestrino della macchina era abbassato. Iannelli non ha fatto in tempo neanche a provare a mettersi al riparo. E' stato raggiunto al torace: quando sul posto sono giunti i soccorritori del "118", purtroppo, non c'era più nulla da fare.

Le indagini sono condotte dagli agenti della squadra mobile della questura di Napoli e da quelli del locale commissariato. La polizia, al momento, segue tutte le piste investigative anche se sembra che l'omicidio non sia affatto legato alle vicende politiche degli anni '70 e inizi anni '80 che hanno visto protagonista l'uomo. Ora tocca agli investigatori capire chi abbia deciso di uccidere Iannelli e perché. Nel pomeriggio negli uffici del commissariato sono state sentite alcune persone per cercare di ricostruire gli ultimi giorni di vita della vittima, per stabilire chi abbia incontrato.

In prima battuta, però,gli agenti hanno lavorato - anche sulla base dei primi rilievi eseguiti sul posto - per mettere insieme, tassello dopo tassello, il quadro dell'esatta dinamica dell'accaduto. Il luogo dell'omicidio non dista moltissimo dalla sede del commissariato di polizia e le prime pattuglie, scattato l'allarme, sono giunte sul posto in una pochi minuti. Il killer - o i killer - si è dileguato velocemente: forse conosceva molto bene le strade del quartiere. Al momento non viene tralasciato alcun elemento ed ogni particolare che potrebbero essere utili a dare una svolta alle indagini.

(ANSA)
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Iannelli: l'agguato non sarebbe legato al suo passato

NapoliToday è in caricamento