rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Pompei

Affresco "a luci rosse" nella camera da letto di una domus: la scoperta a Pompei

Si tratta del ritratto di Leda, bellissima regina di Sparta, in un amplesso con Giove

"Una scoperta eccezionale, unica". È così che il direttore del Parco Archeologico Massimo Osanna descrive quanto emerso, nel corso dei recenti lavori. in una camera da letto di una domus di via del Vesuvio.

Si tratta del ritratto di Leda, bellissima regina di Sparta, mentre viene ingravidata da Giove il quale, pur di farla sua, si è trasformato in cigno. Dal doppio amplesso, prima con Giove e poi con Tindaro (re di Sparta), nasceranno, fuoriuscendo da uova, i gemelli Castore e Polluce (i Dioscuri), Elena – futura moglie di Menelao re di Sparta e causa della guerra di Troia – e Clitennestra, poi sposa (e assassina) di Agamennone re di Argo e fratello di Menelao.

Leda e il cigno a Pompei

Un affresco bellissimo ed esplicito, ricco di colori e sensualità. Un tesoro inestimabile per una Pompei che non smetti di stupire a duemila anni dalla sua caduta.

Il mito di Leda e il cigno compare anche in affreschi staccati da Ercolano e da Villa Arianna a Stabia, oggi al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, e, a conferma della popolarità del soggetto, su uno specchio d’argento del tesoro di Boscoreale oggi al Louvre.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affresco "a luci rosse" nella camera da letto di una domus: la scoperta a Pompei

NapoliToday è in caricamento