Paura al largo di Castel dell'Ovo: affonda un'imbarcazione

Sono state una motovedetta della guardia costiera ed un'altra barca in zona a salvare i due passeggeri

L'intervento della guardia costiera

Momenti di paura, martedì mattina, per i due passeggeri di una barca che stava affondando nella zona di Castel dell’Ovo. Il mayday è arrivato alla Sala Operativa della Capitaneria di porto di Napoli, che ha subito fatto partire e coordinato le operazioni di soccorso.

Sul posto si è diretta, arrivando dopo pochi minuti, l'unità CP 890. L'equipaggio si era intanto messo in salvo sul tender della barca, ormai affondata. Recuperato il materiale galleggiante che rendeva pericolosa la navigazione, la motovedetta della guardia costiera ha fatto rimorchiare il tender ad un'altra imbarcazione presente in zona.

Nello specchio d'acqua dell'affondamento sono poi stati fatti accertamenti per scongiurare l'ipotesi di possibile inquinamento, mentre i passeggeri – messi in salvo – hanno aiutato la Capitaneria di porto a ricostruire la dinamica del loro incidente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

  • Ora legale, lancette in avanti di un'ora: la data

  • Carabinieri in azione durante la promessa di matrimonio in Comune: tre arresti

Torna su
NapoliToday è in caricamento