Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Acqua torbida nell'area nord, i residenti denunciano numerosi disagi

Succede da Capodimonte a Chiaiano passando per Piscinola, Scampia, Mugnano e Marano. Guasto alla condotta di adduzione di via Vecchia Casoria a San Pietro a Patierno in via di riparazione

Acqua torbida (Foto Ferdinando Kaiser)

"Da due giorni nell'area nord di Napoli dai rubinetti esce acqua torbida dopo un guasto che ne ha interrotto l'erogazione per alcune ore l'altra notte". Comincia così la denuncia di Ferdinando Kaiser sulla fanpage di NapoliToday. "L'ARIN non ha diramato alcun avviso, ma alla mia richiesta telefonica per sapere se l'acqua è potabile e quanto durerà il problema l'operatrice ha risposto 'Meglio non berla, entro stasera tutto ritornerà normale'. Ma questo non è avvenuto".

In effetti la situazione è questa: acqua marrone mista a terriccio. Succede da Capodimonte a Chiaiano passando per Piscinola, Scampia, Mugnano e Marano. L’anomalo colore dell’acqua è dovuto, ha fatto sapere l’Arin, ad un guasto alla condotta di adduzione di via Vecchia Casoria a San Pietro a Patierno in via di riparazione. Sul sito ufficiale, intanto, l'Arin comunica che l’acqua è potabile e non ci sono problemi per la sicurezza degli utenti. Si tratterebbe di fenomeni di depressione torbidità, senza modifica delle caratteristiche chimico-batteriologiche dell'acqua.


Tesi che non convince però i cittadini. E un sollecito all’Arin è stato rivolto anche dal consigliere Pd della III Municipalità Gennaro Acampora che ha invitato i residenti a non bere acqua del rubinetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua torbida nell'area nord, i residenti denunciano numerosi disagi

NapoliToday è in caricamento