rotate-mobile
Cronaca

Aborti clandestini, in manette ginecologo latitante. Era a Roma

Il noto professionista napoletano Achille della Ragione fu condannato nel 2008 dalla Corte di Appello di Napoli a dieci anni di carcere. Individuato attraverso un suo blog privato e la sua casella di posta elettronica

Latitante dal 2008e già condannato nell'ambito di un'inchiesta su aborti clandestini a Napoli. A finire in manette dopo essere stato rintracciato dalla Squadra Mobile partenopea in un internet-point di via Otranto, a Roma, è il 64enne Achille della Ragione, noto professionista con studio a via Manzoni.

L'uomo è stato individuato attraverso l'analisi dei dati di traffico registrati su un suo blog privato e sulla sua casella di posta elettronica, eseguiti con la collaborazione del Servizio Centrale di Polizia Scientifica di Roma. Sono stati proprio questi due servizi, utilizzati dal ginecologo da tre diverse postazioni internet della capitale con cadenza quasi quotidiana, a condurre la polizia sulle sue tracce.


Il ginecologo era ricercato perché condannato in via definitiva nel 2008, dalla Corte di Appello di Napoli, a dieci anni di carcere. Una sentenza giunta dopo un lungo processo riguardante fatti risalenti agli anni '90. Della Ragione è stato ritenuto dai giudici responsabile della violazione della legge 194 del 1978 in materia di aborto (interruzione della gravidanza senza il consenso della donna nonché eseguita in strutture private), di commercio e somministrazione di medicinali guasti/scaduti e di falsità ideologica in atti pubblici. Al professionista latitante è stata anche notificata un' ordinanza del Tribunale del Riesame di Napoli, emessa nel gennaio del 2009, con la quale è stata ripristinata la custodia cautelare in carcere disposta nel giugno 2008 nei confronti suoi e di altri quattro soggetti (un ginecologo, un anestesista, un' infermiera e una segretaria) per associazione per delinquere finalizzata alla commissione di aborti clandestini. (Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aborti clandestini, in manette ginecologo latitante. Era a Roma

NapoliToday è in caricamento