rotate-mobile
Cronaca

Accoltellato al Santobono: denunciati il cognato e il figlio della vittima

La polizia è venuta a capo del misterioso accoltellamento: la vittima si trovava lì per "regolare i conti" con un'amica della moglie, infermiera di professione. Ad accoltellarlo il figlio o il cognato

Come era apparso evidente alla polizia sin da subito, dietro l'accoltellamento di un 51enne davanti all'ospedale Santobono di Napoli, c'era in effetti un'intricata storia familiare che ha coinvolto, suo malgrado, anche un'infermiera dell'ospedale napoletano.

LA VITTIMA AL SANTOBONO
- Il primo ostacolo incontrato dagli uomini della questura era relativo al perchè la vittima si trovasse lì davanti all'ospedale. A fornire le risposte hanno aiutato gli interrogatori di alcuni infermieri. Pare infatti che l'uomo fosse lì perché inseguiva una infermiera che stava per affrontare il turno di notte. L'infermiera era un'amica di sua moglie, ritenuta motivo di liti continue. L'uomo voleva infatti "regolare dei conti" in sospeso con la donna.

L'UOMO ERA STATO DENUNCIATO
- Tutto nasce dal fatto che la vittima, nel corso della giornata aveva trovato sua moglie, in compagnia dell'infermiera. La cosa aveva fatto infuriare l'uomo che per reazione aveva percosso la moglie. La donna era corsa a denunciarlo.

L'IRA CONTRO L'INFERMIERA - A questo punto, però, l'ira del marito non si era affatto placata: l'uomo ha deciso di inseguire l'infermiera fino all'ospedale, dove era in servizio per il turno di notte. Quando l'infermiera si è resa conto della presenza del marito dell'amica, spaventata, ha chiesto soccorso proprio a lei, con una telefonata. Per aiutarla la donna ha inviato sul posto il figlio e il fratello, nella speranza che potessero calmare loro il congiunto.

L'arrivo dei due uomini non ha fatto, invece, che peggiorare le cose: si è arrivati a una colluttazione fino a quando qualcuno - al momento non è chiaro se il cognato o proprio il figlio - ha estratto un coltello e si è avventato contro il cinquantenne. L'uomo ha subito una ferita al collo di circa 15 centimetri e diversi tagli: alla mano, al palmo destro, al braccio e all'apice del naso.


Qualcuno per fortuna lo ha notato e ha allertato il 118 intervenuto immediatamente, per i soccorsi. Il ferito è stato così ricoverato al Cardarelli di Napoli. La prognosi di guarigione per lui è di 30 giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellato al Santobono: denunciati il cognato e il figlio della vittima

NapoliToday è in caricamento