rotate-mobile
Cronaca

Notte di sangue, coltelli e tentate rapine a Napoli: tre feriti in tre diversi episodi

Nottata a dir poco movimentata per carabinieri e 118 in città

E' stata una notte a dir poco movimentata quella che i carabinieri ed il 118 hanno dovuto fronteggiare a Napoli. 

Alle 2.30 i carabinieri della compagnia Napoli Stella sono intervenuti presso l’ospedale Pellegrini per un cittadino del kazakistan classe 1996 ferito da arma da punta e taglio. Il personale del 118 era intervenuto a via della Pergola e lì ha trovato la vittima. Da una prima sommaria ricostruzione, ancora da verificare, pare si sia trattato di una tentata rapina da parte di due individui alla quale il 26enne avrebbe reagito. I malfattori lo avrebbero colpito alla schiena per poi fuggire. La vittima è stata dimessa: per lui una diagnosi di 13 giorni per ferite alla schiena. Indagini in corso da parte dei carabinieri della compagnia Stella impegnati nel ricostruire l’esatta dinamica della vicenda.

Verso le 3 i carabinieri della compagnia Napoli Centro sono intervenuti, invece, presso l’ospedale del Mare per un persona ferita da arma da punta e taglio. La vittima è un cittadino originario dell’Algeria di 26 anni, ferito alla coscia sinistra. L’uomo non ricordava nulla dell’evento. Sull'accaduto sono in corso indagini da parte dei carabinieri della stazione Napoli San Giuseppe.

Sempre all’ospedale del Mare, verso le 3.30, i carabinieri del Nucleo radiomobile sono intervenuti per la segnalazione di una persona ferita. La vittima è un turista di 21 anni proveniente dalla Thailandia. Da una prima sommaria ricostruzione pare si sia trattato di una tentata rapina avvenuta poco prima in via Carbonara. Il 21enne è in osservazione ma non in pericolo di vita. Per lui la frattura della mandibola. Indagini in corso dei carabinieri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di sangue, coltelli e tentate rapine a Napoli: tre feriti in tre diversi episodi

NapoliToday è in caricamento