Accoltellò rivale in amore dopo il rifiuto dell'ex a "C'è posta per te": condannato a otto anni

Colurcio è stato condannato per tentato omicidio premeditato, porto illegale del coltello e atti persecutori sulla ex

Emanuele Colurcio, nel 2016, quando aveva 22 anni, accoltellò Domenico Di Matteo, il fidanzato della ex nella zona dei baretti di Chiaia. Il giovane aveva precedentemente ricevuto il rifiuto della ex di tornare assieme durante la trasmissione di Maria De Filippi, "C'è posta per te".

Dopo l'annullamento in Cassazione, ieri, la Corte di Appello di Napoli ha ricondannato a 8 anni di carcere Colurcio per tentato omicidio premeditato, porto illegale del coltello e atti persecutori sulla ex. Nel primo e nel secondo grado  prese invece 14 anni.  Di Matteo riportò ferite molto gravi all'addome.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Vruoccole e tagliatelle: il segreto della ricetta napoletana

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento