rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca Capri

Accesso ripido e scivoloso, poste "impossibili" per i disabili: la denuncia

La denuncia di Christian Durso, attivista per i diritti dei disabili, a proposito delle poste capresi di via Roma 50

Un ingresso ripido, potenzialmente scivoloso, pericoloso, di certo non adatto alle sedie a rotelle. È quello delle poste capresi di via Roma 50, per il quale Christian Durso ha recentemente presentato una diffida e che si aspetta diventi accessibile al più presto.

Sono tante le battaglie che l'attivista nel corso degli anni sta portando avanti, sull'isola azzurra, per la dignità dei diversamente abili. Recentemente grazie alle sue denunce è riuscito a far sì che migliorassero l'accessibilità delle poste di Anacapri, anch'esse in precedenza per nulla fruibili da persone in sedia a rotelle (ne aveva parlato anni fa anche il Tg5), così come è riuscito a fare in modo che in piazza Europa ci fosse uno stallo per disabili a norma (prima ce ne era uno sorprendentemente di forma triangolare). "Una questione che avevo già sollevatore per iscritto al comune di Capri nel 2017, e che adesso è stata finalmente risolta. Un successo ottenuto grazie alla onlus Vorreiprendereiltreno – ci spiega – gli sono grato per essersi schierati al mio fianco in quella richiesta di civiltà".

La situazione dell'ufficio postale di Capri resta invece al momento senza soluzione. "L'unico ingresso senza scale – scrive Christian in una sua diffida inviata già un anno fa a Poste Italiane – ha una pendenza molto elevata. Nel 2016 avevo già esposto queste difficoltà all'ufficio postale di Capri, e loro apposero dei nastri antiscivolo lungo tutti i dislivelli. Era una misura del tutto marginale, perché non garantivano né una totale aderenza al suolo di una sedia a rotelle né di un pedone. E non poteva comunque solo questa misura rendere la discesa a norma, perché per l'utilizzo delle sedie a rotelle va adottata una pendenza non superiore al 8% come prevede la legge".

Intanto i nastri antiscivolo con il tempo si sono ampiamente deteriorati o del tutto staccati.
Christian è anche stato contattato da Poste, ma il problema dell'ufficio caprese resta irrisolto. La richiesta è sempre la stessa: "Predisporre tutte le opere e accorgimenti necessari per non creare più nessun tipo di discriminazione all'utenza con disabilità, per accedere ed usufruire dei servizi negli uffici postali sull'isola di Capri in totale sicurezza e nel rispetto della legge sull'abbattimento delle barriere architettoniche".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accesso ripido e scivoloso, poste "impossibili" per i disabili: la denuncia

NapoliToday è in caricamento