Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Sigilli violati nel Parco Nazionale del Vesuvio: tre denunce

Il 16 luglio scorso la forestale aveva sequestrato una vasta area in località San Vito in zona protetta, dove erano in corso abusi edilizi. Le accuse: gravi violazioni in materia ambientale

Abusivismo

Tre persone sono state denunciate ad Ercolano dagli agenti del Corpo Forestale dello Stato per violazione di sigilli. Il 16 luglio scorso la forestale aveva sequestrato una vasta area in località San Vito in zona protetta, dove erano in corso abusi edilizi. Stamattina hanno accertato che i sigilli sono stati violati per la prosecuzione dei lavori. Nell'area, che ricade nel Parco Nazionale del Vesuvio sono sono stati realizzati sbancamenti di terreno, muri in cemento armato di circa 33 metri di lunghezza con soprastante ringhiera in acciaio, una piscina interrata di circa 35 metri quadrati ed un manufatto abusivo da adibire a spogliatoio di circa 15mq.


A luglio la proprietaria fu denunciata. Stamattina i Forestali - giunti sul posto per la notifica della convalida del sequestro alla proprietaria - hanno notato che i sigilli sono stati violati e i lavori quasi ultimati. Oltre alla proprietaria anche altri due comproprietari dovranno rispondere di gravi violazioni in materia ambientale. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sigilli violati nel Parco Nazionale del Vesuvio: tre denunce

NapoliToday è in caricamento