Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

False griffe, maxisequestro da 3 milioni di euro

La guardia di finanza ha sgominato quattro organizzazioni che gestivano un traffico illecito di capi contraffatti. I vestiti, prodotti in Cina e in Campania, venivano distribuiti in tutta Europa

Abiti contraffatti

Capi d'abbigliamento falsificati: quattro organizzazioni dedite alla loro produzione sono state sgominate quest'oggi dalla guardia di finanza, che ha notificato 35 ordinanze di custodia cautelare. Le persone indagate sono 43.

L'operazione, che ha visto impegnati oltre 130 militari, ha portato a perquisizioni in Campania, Lazio, Lombardia, Liguria, Marche, Toscana, Veneto e Abruzzo. Sequestrati beni per oltre tre milioni: si tratta di 18 locali, 10 automezzi, 43 macchinari industriali, e di quasi un milione e mezzo tra capi d'abbigliamento, accessori e occhiali, tutti di importanti di griffe contraffatte (Moncler, Peuterey, Woolrich, Hogan e Blauer)

Le quattro organizzazioni - capeggiate da un cinese, un indiano e due napoletani - commissionavano la produzione di capi di abbigliamento e accessori a industrie in Cina o dell'hinterland di Napoli e Caserta. Le merci provenienti dall'estero venivano occultate con carichi di copertura, e sdoganate nel nord Europa per poi essere distribuite in tutta l'Unione Europea.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

False griffe, maxisequestro da 3 milioni di euro

NapoliToday è in caricamento