Venerdì, 12 Luglio 2024
Cronaca Torre annunziata

A Torre Annunziata caramelle in cambio di armi con “DisarmiAmo la città”

L'iniziativa voluta dal parroco dei salesiani, don Antonio Carbone, insieme ai volontari dell'oratorio e ai carabinieri oplontini

Consegnare le loro pistole giocattolo in cambio di caramelle. Un gesto che vale molto più di tante parole e dal forte valore formativo è stato alla base dell'iniziativa “DisarmiAmo la città” voluta dal parroco don Antonio Carbone, insieme agli educatori dei salesiani. I ragazzini dei rioni a rischio della città hanno consegnato le loro armi giocattolo al comandante della stazione dei carabinieri, Egidio Valcaccia, impegnandosi simbolicamente a rinunciare ad un futuro fatto di sofferenze e allargando le loro braccia verso un domani di cultura e divertimento rappresentato dalle caramelle avute in cambio.

Bambini che tornano a fare i bambini, in un momento in cui la città sembra di nuovo essere preda di un'emergenza criminalità in cui sono proprio giovanissimi i protagonisti dei fatti di cronaca degli ultimi mesi. «È un momento cruciale per la nostra città e la mia paura è che non ne cogliamo l'urgenza. Abbiamo intere famiglie di camorristi di prima e seconda generazione in carcere e i loro figli si trovano di fronte ad una scelta: seguire le orme dei genitori o cambiare vita. Dobbiamo impegnarci a far fare loro la scelta giusta e per riuscirci dobbiamo affidarci e puntare su tre pilastri.

La politica che deve mettere in campo le iniziative giuste per dare opportunità a questi giovani. Le forze dell'ordine che non devono abbassare la guardia e garantire il loro controllo del territorio e la comunità ecclesiale e l'associazionismo che con il loro lavoro possono dare il loro contributo». Queste le parole di don Antonio che ieri ha anche ricordato Matilde Sorrentino, vittima innocente della criminalità a 13 anni dal suo assassinio e, riferendosi ai fatti di sabato notte, ha fatto notare come «oggi potevamo avere un'altra madre che piangeva un figlio vittima innocente della criminalità» sottolineando l'urgenza di un intervento da parte delle istituzioni a riguardo.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Torre Annunziata caramelle in cambio di armi con “DisarmiAmo la città”
NapoliToday è in caricamento