Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Cibo

A Napoli c’è un cocktail bar che serve solo prodotti dell'Europa dell’Est (a prezzi popolari)

Si chiama Cren - Cantine dell’Est il bar ed enoteca a Napoli specializzato in prodotti che vengono dai paesi più orientali d’Europa. Vodka, liquori, birre, vini ma anche salumi e formaggi che ricordano la “cortina di ferro”

Nel mondo della miscelazione non è facile imbattersi in locali che si concentrano sull’Est Europa. Quella parte del mondo nota per i sapori forti e robusti, bacino quasi sconfinato che parte dalla Repubblica Ceca, Romania e arriva fino alle prime regioni della Russia occidentale. E proprio in queste zone che si geolocalizza Cren - Cantine dell’Est, enoteca e cocktail bar aperto a dicembre 2023 a Napoli nel quartiere di Rione Alto, vicino l’Ospedale Policlinico. L’idea è venuta a Nello Laezza, già dietro all’osteria Gari, non molto distante da questo locale interamente specializzato in vodke, birre, liquori e vini dall’Est Europa. Ci siamo fatti raccontare come è nato Cren, che vuol dire rafano, una radice molto utilizzata in questi paesi.

Cren - Cantine dell'est

L’idea di Nello Laezza di unire i sapori del mondo a Napoli: da Gari a Cren

Nello Laezza capisce che vuole diventare cuoco dopo aver studiato storia antica del cibo napoletano con il gastronomo Antonio Tubelli. “Ho frequentato dei corsi di specializzazione e ho lavorato in quella che era la gastronomia di Tubelli nel centro storicoi, dove ho conosciuto persone da tutto il mondo” ci racconta Laezza. E proprio da questi contatti che decide di aprire nel 2016 Gari, un locale che unisce la cultura gastronomica del Giappone a quella napoletana. Come? “La mia è una cucina giappoletana. Faccio il ramen con la genovese, la tempura di baccalà, il sushi con i friarielli”, e poi l’idea di far conoscere altre culture attraverso i suoi prodotti più rappresentativi.

Alcuni prodotti di Cren a Napoli

A Napoli nessun bar ha una proposta di vodke e distillati dall’Est Europa, sono sempre prodotti lasciati un po’ ai margini. La supremazia del gin, delle botaniche, ha oscurato un po’ questo distillato che invece merita attenzione” continua. Così, a soli 10 metri di distanza dal primo locale apre Cren – Cantine dell’Est, un cocktail bar con una vastissima selezione di prodotti enogastronomici dall’Ucraina, Romania, Ungheria, Moldavia, Slovenia, Georgia e Russia, tra i molti. Dall’aperitivo al dopo cena.

Cren: il cocktail bar e cantina con vodke, liquori e vini che trasportano nell’Est Europa

Sfatiamo un mito. La vodka non è quella a cui siamo abituati nella maggior parte dei bar italiani, ma un prodotto più complesso e di qualità” spiega Laezza. Nel suo locale infatti troverete delle vere chicche: “Abbiamo dall’Ucraina la vodka Khortytsa e la Mernaya, prodotti premium come la Retman distillata in Polonia o la tedesca Medoff”, così come tantissimi liquori. La sopritza polacca, spesso aromatizzata alla ciliegia, oppure la palinka rumena che si ottiene da diversi tipi di frutta, solitamente pere, simile alla rakija bulgara, ottenuta tramite fermentazione. Da Cren ci sono anche molte birre artigianali soprattutto da paesi come Estonia, Lituania e Slovenia e non mancano i vini in anfora dalla Georgia.

Uno dei cocktail di Cren

Cren è un locale semplice, con un bancone in legno e qualche seduta dove fare l’aperitivo con salumi e formaggi di questi paesi: “Tratto salumi affumicati, abbiamo un affettato di gallo molto particolare dalla Polonia, insieme ai formaggi fermentati dalla Moldavia. Il nostro pane è il lavash armeno, che si cuoce in particolari forni a pozzo. C’è anche una selezione di conserve di pesce, come lo sgombro affumicato, e gli spratti che sono dei piccoli pesciolini del nord Europa che servo sulle bruschette”. Inoltre, ci spiega Nello Laezza, si può anche ordinare d’asporto i piatti di Gari il suo primo locale non molto distante. C’è anche una selezione di cocktail da Cren: “Cerco di modificare le ricette più tradizionali per inserire i prodotti che abbiamo. Come il bloody mary con gambero marinato all’aneto, il manhattan con un brandy rumeno infuso al caramello, o il negroski con la vodka al posto del gin”. I prezzi sono popolari, ogni drink costa 6€. Cren è ovviamente anche una cantina dove oltre alla somministrazione è possibile acquistare tutto ciò che c’è dentro. Un tuffo nella cortina di ferro nel golfo di Napoli.

Leggi il contenuto integrale su CiboToday

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

NapoliToday è in caricamento