rotate-mobile
Utenze

Come avere aria condizionata e risparmiare sulla bolletta

Trucchi e segreti per usare i condizionatori senza sforare il budget per la corrente elettrica

I dati del consumo complessivo di energia elettrica indicano un trend in aumento vertiginoso, soprattutto nelle grandi metropoli dove il caldo è amplificato dallo smog, che crea una vera e propria "cappa" di calore. A confermare che la curva in salita della domanda di energia è dovuta proprio all'uso massiccio dei condizionatori è Eurostat - l’ufficio europeo per le statistiche statistica: negli ultimi 40% il consumo di energia per raffreddare la temperatura degli ambienti è cresciuto del 300% e proprio nel nostro Paese utilizziamo i condizionatori ben 3 volte in più della media europea. 

Come risparmiare energia senza rinunciare all'aria condizionata

Usare i condizionatori senza far lievitare il consumo e sprecare energia elettrica è possibile. Ecco come:

1) un climatizzatore con tecnologia inverter può far risparmiare fino al 30 %dell’energia: il principio è lo stesso di quando si guida l'auto a "filo di gas", senza brusche accelerazioni o decelerazioni. Gli apparecchi a inverter, infatti, restano in funzione mantenendo la temperatura stabile: in questo modo la potenza del motore, e di conseguenza il consumo di energia, vengono ridotti al minimo.

2) Se l'apparecchio che avete è vecchio o comunque ha una bassa classe energetica, non esitate a cambiarlo: un condizionatore di classe energetica NON inferiore alla A consente di abbattere i consumi in bolletta di circa il 30%.

3) Un risparmio del 5 % sulla bolletta è inoltre consentito dal corretto posizionamento dell'unità esterna, che deve essere un luogo ombreggiato, mai in pieno sole.

4) Durante le ore in cui la temperatura è più alta, le tapparelle dovrebbero sempre restare abbassate, in modo da evitare agli ambienti di assorbire calore dall'esterno.

5) Prestate molta attenzione alla pulizia dei filtri: quando sono sporchi determinano una riduzione del rendimento costringendo il condizionatore a lavorare - e quindi a consumare - maggiormente e più a lungo per rinfrescare l'aria.

6) Ricordate di attivare la funzione di deumidificazione: riducendo la quantità di umidità nell’aria, farà percepire meno caldo e consentirà di ridurre i tempi di accensione del  condizionatore, risparmiando ulteriormente.

Ricordate infine che per evitare i classici colpi di freddo o di calore, la differenza di temperatura tra l’esterno e l’interno non deve superare i 6 gradi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come avere aria condizionata e risparmiare sulla bolletta

NapoliToday è in caricamento