Sicurezza

Riso: perché averlo sempre in casa, e non solo per cucinare

Il riso in casa è un alleato prezioso. Non solo come alimento. Ecco perché

Si dice che il riso sia stato il primo cereale consumato dall’uomo. Le sue proprietà sono innumerevoli e non solo come alimento. Eccone alcune

Usi alternativi del riso

Per la sua capacità di assorbire l'umidità il riso crudo è un alleato prezioso per

Conservare il tartufo: basta riempire di riso un barattolo di vetro, immergervi completamente il prezioso tubero, chiudere bene e riporre in frigorifero. L'aroma resterà intatto per settimane e il riso risulterà gradevolmente profumato, ottimo per preparare un risotto.

Conservare sale fino e zucchero: una piccola manciata di riso sul fondo della saliera o della zuccheriera eviterà che l'umidità dell'ambiente trasformi il sale o lo zucchero in un duro agglomerato, difficile da utilizzare 

Tentare di salvare lo smartphone: se il nostro smartphone o un orologio non waterproof vengono a contatto con acqua, in mancanza di un centro assistenza nelle vicinanze, tamponare accuratamente con un'asciugamano e ricoprire completamente di riso potrebbe essere determinante per salvare il nostro apparecchio

I chicchi di riso sono piccoli e duri, ma non tanto da danneggiare le superfici delicate come acciaio, ceramica o marmo. Sono quindi un ottimo abrasivo per

Pulire l’interno di oggetti in cui non è possibile introdurre le mani né la spugna o la spazzola da cucina: basterà inserire un pugno di riso crudo, un cucchiaio di aceto bianco e qualche scaglia di sapone di Marsiglia, riempire per 2/3 con acqua calda, chiudere con il tappo o con il palmo di una mano e agitare bene. I chicchi rimuoveranno qualsiasi sedimento di sporco.

Disincrostare superfici delicate: piani di marmo e pentole di acciaio o ceramica possono essere disincrostati agevolmente utilizzando una manciata di riso sotto la classica spugna non abrasiva.

Usi classici del riso

Per l’elevata digeribilità e la capacità di regolare la flora intestinale il riso è un alimento fondamentale in qualsiasi dieta.

Il riso integrale, essendo particolarmente ricco di fibre ed avendo un elevato potere saziante, è perfetto nelle diete ipocaloriche e per combattere la stitichezza.

Il riso nero, invece, è particolarmente ricco di proteine: ne ha circa il doppio rispetto al comune riso bianco.

Il riso basmati, infine, è la varietà con meno grassi: può essere utilizzato come primo piatto ma anche come sostituto del pane.

Contro il rischio di obesità I ricercatori del Doshisha Women’s College of Liberal Arts di Kyoto hanno condotto uno studio sulla stretta connessione tra consumo di riso e diminuzione del rischio di obesità. L’indagine è stata svolta basandosi su tre tipologie diverse di riso: integrale, bianco e sotto forma di farina. Il consumo regolare di riso è stato messo a confronto con i tassi di obesità di 136 paesi, introducendo altri elementi variabili come lo stile di vita, il prodotto interno lordo del paese, il guadagno medio e il livello di istruzione. Dalla ricerca è emerso che nei paesi con i più alti valori medi di consumo di riso – circa 150 grammi per persona al giorno – i livelli di obesità sono nettamente inferiori.

Se è vero che i dati  non dimostrano una connessione scientificamente provata tra il consumo regolare di riso e la diminuzione del rischio di obesità, pure non si può negare la forte correlazione tra i due.

E' bene avvisare, comunque, che quantità eccessive di riso possono aumentare il rischio di sindrome metabolica e diabete di tipo 2.

Valori nutrizionali Il riso è un alimento leggero, disintossicante ed è un importante alleato per problemi di diverso tipo:

nella versione classica ha infatti un effetto astringente ma nella varietà integrale è di stimolo all’evacuazione intestinale.

Il riso integrale inoltre ha un indice glicemico piuttosto basso e dunque è l'ideale nella dieta dei pazienti iperglicemmici.

Un chicco di riso contiene all'incirca il sette percento di proteine vegetali: nonostante si tratti di un quantitativo modesto, le proteine del riso sono qualitativamente superiori a quelle di ogni altro cereale. Le sue proteine verdi, inoltre, sono povere di tossine e prive di glutine, ideali quindi per chi soffre di celiachia o di problemi renali.

Il riso presenta poi un buon quantitativo di lisina, l'amminoacido essenziale limitante nei cereali. La lisina favorisce la formazione di anticorpi, ormoni ed enzimi; è necessaria allo sviluppo e alla fissazione del calcio nella ossa e, in più, è fondamentale per il benessere dei capelli, essendo uno dei due aminoacidi che li costituiscono.

Tra tutti i cereali, il riso è quello dotato del minor potenziale allergenico; inoltre contiene molto amido e questo fa sì che durante la cottura assorba notevoli quantità di acqua, fino a triplicare il proprio peso; per questo motivo il riso cotto è un alimento meno calorico e più saziante della pasta.

Riepilogando, quindi , il riso ha altissima digeribilità, effetto regolatore sulla flora intestinale, presenza di un aminoacido essenziale (la lisina), proteine di buona qualità, molto potassio e poco sodio,  acidi grassi essenziali e niente glutine

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riso: perché averlo sempre in casa, e non solo per cucinare

NapoliToday è in caricamento