Giovedì, 16 Settembre 2021
Sicurezza

Ventilatori: come e perché è necessario pulirli

I metodi migliori per pulire i ventilatori

Foto Pixabay

Non ce ne accorgiamo ma il ventilatore, indubbiamente uno dei migliori alleati per combattere l'afa estiva, accumula polvere, sporco e batteri che poi, con il movimento delle pale, diffonde nell’aria con non pochi rischi per la salute, in particolare per i soggetti allergici.

Indipendentemente dal tipo, a piantana o da soffitto, da tavolo o a colonna, i ventilatori dovrebbero essere sempre puliti a fondo, con regolare periodicità, soprattutto durante i mesi estivi quando l'utilizzo è praticamente giornaliero. 

Come pulire il ventilatore

Prima di passare alla vera e propria operazione di pulizia, ricorda sempre di scollegare il ventilatore dalla corrente in modo da non rischiare brutti incidenti. 

Procedi quindi a smontare le varie parti: i ventilatori tradizionali sono solitamente dotati di due griglie, una anteriore e una posteriore, fissate tra loro da una o due viti poste nella parte alta e nella parte bassa o quattro sui ldue aterali. Sarà quindi necessario un cacciavite. Rimuovi le griglie e poi stacca delicatamente l’elica del ventilatore. 

Passa prima un panno non abrasivo in microfibra o uno spolverino cattura-polvere per eliminare la polvere superficiale, quindi utilizza un panno morbido leggermente inumidito (non deve colare) con acqua e aceto bianco in uguali proporzioni per pulire e sgrassare griglia ed elica ma evita tutte le parti elettriche e presta la massima attenzione ai pulsanti: non deve assolutamente entrarvi acqua.

Infine asciuga bene tutto e rimonta il ventilatore.

L’aceto può essere sostituito con sapone di Marsiglia o con succo di limone e bicarbonato. Per eliminare l'odore forte di aceto si può usare un olio essenziale come quello di eucalipto o di lavanda.

Per quanto riguarda in particolare i ventilatori da soffitto, stacca sempre la corrente elettrica prima, poi procedi con uno spolverino in microfibra con prolunga telescopica che consentirà di eliminare facilmente polvere e sporco superficiali. In caso di sporco ostinato, utilizza un panno inumidito con acqua e aceto poi asciuga bene. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ventilatori: come e perché è necessario pulirli

NapoliToday è in caricamento