Calcare in bagno? Ecco come eliminarlo rapidamente e senza detersivi

Per eliminare il calcare da igienici e rubinetti non è necessario usare costosi detersivi. Ecco come fare

Pulire il bagno richiede molto tempo, pazienza e olio di gomito, soprattutto per eliminate il calcare che si accumula su rubinetti e piastrelle. I detergenti in commercio poi, contenendo sostanze chimiche, possono determinare allergie oltre a rivelarsi inquinanti. Ecco dunque tutti i sistemi più  efficaci per eliminare il calcare in modo ecocompatibile

Pulire il box doccia e la tenda

La doccia è la zona del bagno in cui il calcare è più visibile. In plastica o cristallo, con il tempo il box si opacizza: riempite uno spruzzino con una soluzione fatta da 1 parte di acqua e 2 di aceto bianco, cui aggiungere anche qualche goccia di olio profumato. Dopo ogni doccia spruzzate il liquido sulle mattonelle e sulle pareti del box, lasciate agire per qualche minuto, risciacquate, quindi eliminate l’eccesso d’acqua con un pratico lavavetri e asciugate con un panno in microfibra.

Se ci sono zone in cui il deposito di calcare risulta particolarmente resistente, riscaldate la soluzione di acqua e aceto o utilizzate direttamente aceto puro caldo sulla parte interessata: lasciate agire per 10/15 minuti. Passate una spugnetta non abrasiva, risciacquate e asciugate la zona.

Neanche la tenda-doccia viene risparmiata dal calcare, che spesso si accompagna alla formazione di muffa: per non avere problemi, procedete periodicamente ad un lavaggio in lavatrice,  a 30° e senza centrifugare, con normale detersivo cui aggiungerete due cucchiai di bicarbonato di sodio e 2 di aceto bianco. In caso di macchie di muffa, strofinatele con una spugna su cui avrete sparso del bicarbonato di sodio.  

Eliminare il calcare da sanitari e rubinetti

Se dopo l'uso ricorderete di asciugare con un panno morbido i rubinetti, il problema del calcare sarà risolto prima ancora che si presenti. Se invece ci sono già depositi, preparate una crema con 2 cucchiai di bicarbonato, qualche goccia di acqua e 1 cucchiaio di aceto. Passatela con una spugnetta non abrasiva, lasciate agire per 10/15 minuti, risciacquate prima con una soluzione di acqua calda e aceto (1 a 2),e poi di semplice acqua ed asciugate: per mantenere il risultato, l'operazione andrà ripetuta non meno di una volta a settimana

Spesso rubinetti e soffione della doccia vengono ostruiti dal calcare: smontate la parte terminale e immergetela in una soluzione calda fatta con 250 ml di acqua bollente e 150 ml di aceto. Lasciate in ammollo per circa 4 ore. Potrete effettuare un pretrattamento con succo di limone. Lasciatelo agire per almeno 10 minuti poi passate una spugna imbevuta di bicarbonato e aceto, sciacquate con acqua calda e asciugate.

Eliminare il calcare dal wc

Per pulire il wc, mettete bicarbonato sulle pareti interne e lasciatelo agire tutta la notte. Il mattino successivo strofinate bene con lo scopettone, tirare l’acqua e il water brillerà.

Se poi il wc è particolarmente sporco, preparate una crema con bicarbonato, aceto caldo e succo di limone e distribuitela sulle pareti del wc. Lasciate agire sempre almeno 12 ore e poi risciacquate.

Prodotti per eliminare il calcare

Bicarbonato di Sodio

Aceto bianco a 14°

Tergivetro per doccia

Panno in Microfibra

Olio Essenziale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contributo all'affitto: come presentare la domanda a Napoli

  • Ercolano, il ritrovamento nell'area per bambini: spunta un tunnel borbonico

  • Canoni di locazione: anche a Napoli prezzi in aumento

  • Bagno in ordine senza stress: ecco come

  • Aumento di potenza del contatore elettrico: quanto costa e come si ottiene

  • Come rinnovare il bagno con meno di mille euro

Torna su
NapoliToday è in caricamento