Primavera: è tempo di rifare il look alla casa

Le grandi pulizie possono diventare l'occasione per rinnovare il colore delle pareti di casa. Magari con un tocco artistico tra stencil e trompe l'oeil

La primavera a Napoli significa anche grandi pulizie. Si smontano le tende, si spostano i mobili, si alzano i tappeti. E, allora, perché non cogliere l’occasione per dare un nuovo look alla casa o, almeno, alle stanze in cui si soggiorna di più? Con il fai da te non è un’impresa costosa e, soprattutto, può essere divertente.

Come fare FASE 1) – pulire Innanzitutto, dopo aver spostato gli arredi, le pareti da ritinteggiare vanno pulite: una semplice gomma morbida da cancellare, reperibile in cartoleria, è sufficiente per rimuovere segni di mobili, cornici e matite. Acqua e sapone per le stoviglie, o sgrassatore, saranno invece necessari per unto, vino e pennarelli. Per gli aloni di fumo e le macchie persistenti bisognerà sostituire la candeggina al sapone

FASE 2) – preparare Per evitare danni di qualsiasi genere, i mobili andranno sistemati al centro della stanza e coperti con un telo di plastica (acquistabile in ferramenta), così come i pavimenti (soprattutto se in parquet). Basterà del semplice scotch di carta per serramenti, interruttori e battiscopa. Eventuali fessure o buchi nei muri andranno riparati con dello stucco pronto mentre protuberanze, sporgenze, tracce di smalto e residui solidi andranno eliminati con carta vetrata a grana molto sottile

FASE 3) – verniciare Tra idropittura, tempere, smalti e acriliche c’è l’imbarazzo della scelta e costi per tutte le tasche. Si va infatti dai circa 2 euro delle tempere agli 8 euro  al litro degli smalti. L'ideale è farsi consigliare dal ferramenta di fiducia in base alla destinazione della stanza e alla zona in cui si abita: vicino al mare meglio le pitture traspiranti che rallentano la formazione di muffa. In cucina o nella cameretta dei bambini è consigliabile utilizzare delle pitture lavabili. Per i quantitativi, va considerato che normalmente per tinteggiare un muro occorrono due mani di pittura.

FASE 4) - colorare Per il colore via libera alla fantasia, ricordando però che una tinta chiara potrà essere sostituita più facilmente di una molto scura. Nei negozi specializzati è possibile acquistare bidoni di vernice del colore che si preferisce già pronti oppure far realizzare la tonalità miscelando una base bianca. In genere per gli ambienti piccoli è consigliabile utilizzare tinte chiare e tonalità pastello, che danno luce. Per saloni e stanze con soffitti molto alti sì anche ai colori più forti. Qualche suggerimento in più può darlo il Feng Shui, antica arte cinese associata all’architettura che ad ogni colore associa un tipo di influsso energetico, già da tempo utilizzato dai più ricercati interior designers.

FASE 5) – tocco creativo  Chi ha la vocazione dell’artista, se agli inizi, potrà divertirsi con gli stencil, acquistabili in ferramenta, o provare i disegni a mano libera come gli street artists fino a realizzare Trompe l'Oeil .

FASE 6) – le attrezzature necessaria una scaletta, a norma CE, un grembiule a maniche lunghe o vecchi vestiti che, finito il lavoro, potranno essere gettati e il pennello: largo e piatto per le pareti, con manico telescopico per i soffitti, piccolo e rigido per i ritocchi di precisione. Per la prima mano va sicuramente bene il rullo, di utilizzo facile e veloce. Per evitare imprecisioni, ricordarsi di procedere velocemente, stendendo la vernice in entrambi i sensi
 

Potrebbe interessarti: 

https://www.today.it/best/mobili

https://www.today.it/best/casa-arredo/tessile/tende-interno-amazon.html

https://www.today.it/best/casa-arredo/tessile/tappeto-offerta-amazon.html

Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Todayit/335145169857930

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insetti nei mobili della cucina? Ecco come eliminarli in modo naturale

  • Riscaldamento: i trucchi per risparmiare il costo in bolletta

  • Finestre e infissi: gli incentivi per cambiarli e come scegliere

  • Manutenzione della caldaia: deve provvedere l'inquilino o il proprietario?

  • Come fare il cambio di stagione

  • Fiori: belli da mangiare

Torna su
NapoliToday è in caricamento